Trading sui Cross con le Correlazioni: i segnali di oggi

Stamane stavo ultimando di sistemare le slide del corso di questo sabato (18 giugno) sull'operatività Intraday sul Forex, e stavo prendendo delle videate dei segnali che uno dei sistemi (che darò ai partecipanti) mi ha dato negli ultimi giorni. Si tratta di un sistema che opera sui Cross valutari sfruttando le correlazioni, lavora su grafici a 5 min e in queste videate vedete il "motore" del sistema, ovvero delle freccie bianche e viola che appaiono sul grafico per indicare dei punti di inversione.

In questa versione si tratta di un sistema semi-meccanico, in quanto permette di tenere davanti a sè una decina di cross su cui gira il sistema, ed andare ad operare inserendo manualmente gli ordini su quello su cui appare il segnale di ingresso.

Tale segnale può essere filtrato e qualificato meglio da logiche di analisi tecnica più tradizionali, ma vediamo come avrebbero performato i segnali "grezzi", quindi non filtrati, nelle ultime giornate su un paniere di cross, usando parametri uguali per tutti (e trattandosi di grafici a 5 min, bastano una decina di cross e 3 o 4 giorni, per avere già un campione interessante di operazioni su cui ragionare).

Ho cerchiato manualmente i segnali corretti e messo una croce sotto quelli che avrebbero dato una indicazione errata...

AUD/CAD

AUD/CHF

AUD/JPY

CAD/JPY

CAD/CHF

EUR/CHF

EUR/JPY

GBP/CHF

...bilancio che appare positivo :-)

...ma ciò che mi piace di questo sistema è:

1) la semplicità: mi indica dei punti di inversione su cui entrare, avvisandomi, e permettendomi di seguire più strumenti in simultanea. Ho sempre amato poco l'operatvità intraday perchè non ti permette di fare altro che non seguire un paio di strumenti... e questo è uno dei motivi che mi ha fatto avvicinare ai Trading Systems (è da un TS infatti che deriva questo studio)

2) la robustezza: un sistema unico, con gli stessi identici parametri, che gira bene su una decina di Cross

3) la modularità: si può abbinare ad altre metodologie di analisi del grafico per qualificare ulteriormente i segnali che dà

Opera sui Cross, quindi occorre fare attenzione agli Spread bid-ask e tradarlo solo con un broker che non "esageri"  (questo è interactive brokers: sulla destra i pips di spread):

Non è un sistema infallibile (quelli "infallibili" di solito sono prese in giro) ma la logica che c'è dietro è sana, e il fatto che produca indicazioni "meccaniche" di ingresso toglie la troppa discrezionalità con cui la gente tende ad avvicinarsi all'operatività veloce sul forex.

E dato che io per primo non riuscirei a tradare un sistema di cui non conosca le logiche fino in fondo, questo sistema è aperto...  e ai partecipanti al corso darò direttamente lo studio da inserire sulla piattaforma di Think or Swim, così chi vorrà seguirlo potrà farlo fin da subito, e chi vorrà "guardaci dentro" potrà aprire il codice e manipolarlo magari per migliorarlo ancora.

...passata la voglia di lavorare sui soliti cambi come EUR/USD? ...a me no, perchè sempre sabato presenterò un sistema che lavora piuttosto bene anche sui cambi (ma su time frame meno veloci)

Con chi ci sarà, l'appuntamento è per la prossima edzione, sabato 15 ottobre a Bellinzona: contattaci per iscriverti perchè i posti disponibili sono in esaurimento (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Luca Giusti