Portafoglio Market Neutral ma Gamma positivo

In un recente video dedicato a come Graficare una posizione in Spread ho fatto riferimento all'idea di aprire posizioni Market Neutral, o meglio, a come parte della nostra operatività NON fosse basata sull'apertura di posizioni Neutrali rispetto al Mercato, ma in accordo ad un coefficiente "B" che definisse il corretto sizing (la pesatura) della posizione.

Si tratta di una parte dell'operatività in Spread Trading, ma se l'operatività in Spread con Futures sulle Commodities o le Valute, e quella effettuata "sul grafico" prevalentemente di tipo Divergence, non "fanno notizia", quella basata invece sulla Statistica e su questo "misterioso" coefficiente "B" è quella ha destato la maggiore curiosità...

L'idea allla base del concetto Market Neutral è analoga a quella della Delta Neutralità di un Portafoglio in Opzioni composto da due sole operazione (long Call sul primo titolo e long Put sul secondo): si costruisce una posizione neutrale rispetto alla direzione del mercato, e un brusco crollo generalizzato del mercato (così come un rally) finirebbe per essere neutralizzato dal dimensionamento della posizione.

Questa neutralizzazione, sul sottostante può essere fatta in modi diversi: i più comuni sono Dollar Neutral (prevedendo di impiegare lo stesso controvalore su entrambi i lati dello spread) oppure Volatility Neutral (controvalori diversi per ogni lato perchè pesati rispetto ad un indicatore di Volatilità, quale il Beta di ogni titoload esempio) - questa seconda modalità, a mio avviso, più corretta della prima in quanto ragionare sugli stessi controvalori su due titoli che si muovono a "diverse velocità" non porterebbe ad una posizione così "neutrale".

Effettuare un sizing (dimensionamento) basato su un diverso coefficiente (questo "B" che va a pesare la combinazione delle due serie storiche per rendere il loro differenziale pesato stazionario), restituirebbe quindi delle posizioni non più Market Neutral.

Iniziamo allora con il dire che una posizione Market Neutral (così come Delta Neutral, intesa come nell'esempio di poche righe fa) è tale solo nel momento dell'apertura: quando i due titoli iniziano a muoversi la neutralità si perde e ci si ritrova rapidamente con un bias rialzista o ribassista. Per tale ragione la posizione andrebbe ribilanciata per ritrovare la neutralità originaria.

...ed è qui che diventa importante ragionare NON solo sulla singola posizione ma su un portafoglio di posizioni in Spread, e ricercare la Neutralità più che sulla singola coppia sull'intero portafoglio, pesando ogni singola posizione rispetto al Beta e monitorando costantemente la sensibilità alla variazione del mercato (S&P500) dell'intero portafoglio (che vogliamo mantenere bassissima).

Ed ecco un ulteriore vantaggio legato ad aprire la posizione utilizzando le Opzioni invece del sottostante (o di altro derivato lineare, quale futures o CFDs): un portafoglio che NON è più neutrale, rialzista o ribassista rispetto al mercato, ma ha un profilo simile ad una strategia nota a tutti i trader in Opzioni: uno Straddle!

Questo è un esempio fatto di sole 3 posizioni in Spread aperte con le Opzioni, ciascuna dimensionata in base al coefficiente "B" e quindi non Market Neutral, ma che a livello di Portafoglio, quando pesate per il beta del sottostante su cui sono state negoziate, restituiscono questo profilo...

Indipendentemente, quindi, da un recupero o meno della Convergenza fra i due titoli oggetto dello Spread, il portafoglio può guadagnare anche semplicemente da un movimento piuttosto accentuato del mercato, sia a rialzo che a ribasso (proprio come se stessimo ragionando su uno Straddle fatto sull'S&P500, ma con in più l'EDGE, il "vantaggio" di una riconvergenza dei sottostanti).

In realtà, ad uno sguardo più attento, la posizione ha un Delta leggeremente positivo, che quindi andrebbe compensato dall'inserimento di ulteriori posizioni con un bias ribassista (che in realtà sono già in portafoglio, ma negoziate con dei CFDs su una diversa piattaforma).

Un ulteriore motivo per utilizzare le Opzioni per questo tipo di operatività (che dal punto di vista operativo si riduce a Strategie molto semplici, da opzioni "secche" a vertical spread e backspread... nulla di troppo sofisticato) è la Gamma Positività a livello di portafoglio che bilancia la classica Gamma Negatività tipica di un portafoglio Theta Positivo composto da strategie Non Direzionali quali Iron Condor e Calendar Spread, riportando sotto controllo anche questa Greca a livello di portafoglio... può sembrare un "benefico" effetto collaterale, ma in realtà è la Soluzione più brillante che in questi anni ho individuato per neutralizzare anche questo rischio di movimenti "estremi" del mercato che avrebbero seriamente minato la profittabilità di un portafoglio fatto solo di strategie Gamma Negative.

...e se Neutralizzo per davvero il rischio direzionale (non solo con la Delta Neutralità, ma soprattutto con la Gamma Neutralità) e controllo il rischio legato alla Volatilità (che posso decidere di neutralizzare, ma anche di sfruttare in virtù della più semplice prevedibilità), quello che resta è una Theta Posività (che è solo in parte attaccata dalla Theta Negatività di queste operazioni in Spread che lavorano su scadenze molto distanti) a livello di portafoglio decisamente salutare :-)

 

Tante cose sembrano difficili prima di diventare facili... credo che questa frase sia fatta apposta per questo tipo di operatività di Spread Trading fatto con le Opzioni...  a presto!

Luca Giusti