Anatomia di un Portafoglio (2° parte)

Nella prima parte dell'articolo (che puoi leggere cliccando qui) ho già anticipato che avrei parlato di un secondo accorgimento che potremmo adottare per migliorare le prestazioni del Portafoglio dove ho inserito tutte e 25 le strategie che mettiamo a disposizione nei corsi Trading Automatico e IntraDay Trading Systems che fanno parte del percorso Trading System Academy. Si tratta dell'impiego di logiche ROTAZIONALI, per rivedere periodicamente la scelta di quali strategie lasciare attive e quali inibire, in base a delle graduatorie (=ranking).

Come già anticipato, si tratta di un aproccio ATTIVO, di selezioni di quali strategie seguire nella prossima rotazione, che si differenzia dall'altro tipo di approccio di gestione di questo Portafoglio, di tipo PASSIVO, dove ogni strategia resta attiva finchè la logica di Controllo adottata non la inibisce perchè non funziona più.

Non voglio essere frainteso: qui il concetto di "attvità" o "passività" non ha alcuna accezione positiva o negativa. Un approccio che ruoti ogni mese le strategie in portafoglio non è migliore o peggiore di una logica di controllo sull'equity dei trading system in portafoglio: nel primo caso mi troverò a seguire le strategie migliori (secondo un certo algoritmo di ranking predefinito) mentre mel secondo a seguire tutte le strategie le cui prestazioni non siano degradate rispetto alla logica di controllo predefinita. 

In entrambi i casi, si tratta di criteri meccanici per l'inibizione, la riattivazione o la rotazione di ogni trading system, che è bene testare prima, nonostante possano apparire di buon senso e "ragionevoli", adottando tutta una serie di accorgimenti che non possono trovare spazio adeguato in questo articolo, ma che spieghiamo nella giornata Trading System & Money Management e nel corso Portafogli di Trading System.

Sono due corsi che fanno parte della Trading System Academy, che è possibile seguire in sala oppure collegati a distanza da casa propria, e in entrambi i casi con la registrazione integrale a disposizione (tutti i trading system sono a codice aperto e la rifrequenza è sempre gratuita - quando facciamo formazione, noi lavoriamo così). 

Ma esaminiamo il risultato ottenuto sul Portafoglio da cui siamo partiti nella prima parte dell'articolo (e che abbiamo tracciato periodicamente dal 2018, nei precedenti articoli), adottando un semplice criterio rotazionale.

 

Le regole di gestione (ROTAZIONE) di questo Portafoglio sono le seguenti:

1) Il primo sabato di ogni mese, scelgo quali strategie seguire nel mese successivo (...qui basta avere in casa un calendario)

2) La scelta cade sulle sole strategie che non hanno perso soldi negli ultimi 6 mesi (...escludo qualsiasi trading system che nellultimo semestre ha regustrato un NetProfit < 0 )

3) Escluse quelle strategie che hanno perso soldi nell'ultimo semestre, vado a selezionare solamente le migliori 12 strategie (circa 1/2 delle 25 che avevo a disposizione all'inizio) sulla base di quanto hanno guadagnato negli ultimi 3 mesi. Ipotizziamo che dopo il filtro precedente ne siano rimaste 20: seguiriò soltanto le "milgliori 12" ordinandole sulla base di quanto hanno guadaganto (NetProfit) negli ultimi 3 mesi.

...ci ho messo più tempo a descriverlo che a farlo, perchè su Portfolio Builder testare queste logiche rotazionali è questione di pochi click: definisco la periodicità con cui voglio effettuare questa rotazione - nel mio caso, ogni mese, ed i criteri da adottare ad ogni rotazione per escludere certi trading system o effettuare ordinamenti su cui selezionare i migliori o i peggiori. 

Per comprendere davvero quanto sia semplice analizzare un Portafoglio con la piattafora Portfolio Builder e testare logiche rotazionali, o di controllo sull'eqiuity, ma anche criteri di position sizing di protafoglio, o l'effetto che si ottiene con l'adozione di vincoli (contraints) sul rischio o sulla composizione di portafoglio, la cosa più semplice è quella di provarla. 

A) Inizia dalla visione di questo video che fa una panoramica di queste funzionalità...

B) Scarica il manuale della piattaforma StrategyLAB (che include il modulo Portfolio Builder)

C) Scarica la versione dimostrativa di StrategyLAB (che non ha limitazioni sulle funzionalità: puoi testare qualunque accorgimento, ma su un paniere di strategie predefinito - per poter effettuare queste analisi sulle TUE strategie, puoi acquustare una licenza LifeTime della piattaforma oppure noleggiarla per un pò...)

Ecco come cambiano le metriche di Portafoglio, addottando questa rotazione mensile, rispetto al Portafoglio tradizionale (con tutte le strategie attive), e con l'impiego della tecnica di Controllo sull'Equity basata sul Rolling Average Trade>0 (ma già un esame "visivo" dell'equity line, nuovamente sui massimi, mostra una ritrovata regolarità)

 TUTTE LE STRATEGIE

CONTROLLO (ROLLING AVG TRADE)

      CRITERIO ROTAZIONALE 

A questo punto, non resta che combinare i due approcci, passivo del controllo sull'equity, e attivo della logica rotazionale, per esaminare il risultato finale sul Portafoglio delle strategie che mettiamo a disposizione a codice aperto nel percorso Trading System Academy.  

 

Queste qui accanto sono le metriche del Portafoglio finale, con un Average Trade di Portafoglio (già al netto dei costi di transazione, come spiegato nei precedenti articoli) che arriva alla soglia dei 100 usd, un Profit Factor che arriva a 1.48 e un impiego del capitale in marginazione sempre nell'ordine dei 20.000 usd (qui sotto ho escluso i primi 6 mesi in quanto l'attivazione del criterio di rotazione richiede proprio 6 mesi per andare a regime)

 

 

Ancora più interessante è esaminare l'evoluzione delle metriche di Portafoglio ad ogni rotazione mensile: qui sotto, ad esempio, ho graficato il Net Profit realizzato mese dopo mese, ma su orizzonti di più anni, l'esame dell'evoluzione di metriche come l'Average Trade o il % Profitable, possono restituire indicazioni utili allo svoluppatore. 

In questa tabella qui sotto, Portfolio Builder mostra quali strategie (in colonna) sono state attive/disattive in ogni rotazione (in riga): una cella verde significa che la strategia era atttiva, e rossa che era disattiva. E si vede piuttosto bene come nel periodo preso in esame ci sia stato un spostamento prima sui Trading System IntraDay (nella parte supriore della tabella, dove all'inizio si concentrano le celle verdi) poi verso i Trading System MultiDay (nella parte inferiore della tabella, dove sul finale si concentrano le celle verdi).

Il grafico colorato alla base della tabella, mostra invece la composizione del Portafoglio per classi, e si vede bene come mese dopo mese, le strategie classificate come Trend Following e Mean Reverting, abbiano sotratto spazio ai sistemi Bias, ai Breakout e a quelli che lavorano sui Gap.

Come anticipato prima, avremmo potuto testare l'effetto, sul Portafoglio, dell'imposizione di vincoli sulla sua composizione (es. "almeno 3 strategie Mean reverting", "non più di 2 posizioni aperte su Crude Oil", "non più di 2 strategie Bias su Gold", ecc...) ma non ho voluto complicare troppo le cose. Scaricando il manuale di Portfolio Builder e la versone dimostrativa della piattaforma StrategyLAB potrai ripetere (e complicare a piacere) queste analisi. 

Se invece sono le logiche che ci sono dietro a tutte queste scelte di costruzione e analisi di un Portafoglio, allora è la giornata PORTAFOGLI DI TRADING SYSTEMS a cui devi fare riferimento, che è pensata proprio per fare chiarezza su tutte queste scelte che un trade si trova davanti quando si tratta di costruire e gestire un Portafoglio

Ma come facciamo ad essere sicuri che la logica di rotazione o di controllo che abbiamo scelto, per quanto semplice ed elementare, non sia soltanto "fitting"? E' stata solo fortuna?

Proviamo ad estendere l'analisi sugli anni precedenti al 2018: qui sono partito dal 2013, per verificare che non emergano criticità a seguito dell'adozione di questi accorgimenti sulla rotazione di portafoglio e sul controllo di ogni strategia. 

 

L'impiego del capitale per sostenere la marginazione questa volta aumenta (in alcuni momenti) quindi è bene fare riferimento a questi requisiti (più conservativi) per il futuro.  

Si tratta soltanto di uno dei possibili criteri che possiamo impiegare per ruotare un portafoglio, e la semplicità e velocità con cui Portfolio Builder mi permette di testare alternative, rende semplice anche validare le proprie scelte e individuare subito delle potenziali fragilità (sarei sospettoso vedendo una rotazione mensile che produce un buon risultato scegliendo le migliori 12 strategie, ma un pessimo risultato limitandosi alle migliori 10, così come a divergenze troppo pronunciate nei risultati di una rotazione mensile effettuata ogni sabato invece che ogni martedì). 

L'analisi può proseguire cercando la presenza di criticità nelle Correlazioni fra i Trading System in Portafoglio: qui sotto, ad esempio, si vede come la startegia InterMarket su Treasury Bond sia spesso in posizione anche quando la startegia sul Treasury Note è in posizione (TIME Correlation), anche se il risultato, in termini di profitti o perdite, non è altrettanto correlato (PROFIT Correlation), il che significa che se anche sono in posizione nello stesso momento, l'esito non è sempre lo stesso. 

In questo Portafoglio costruito con le strategie che mettiamo a disposizione (a codice aperto) nei corsi Trading Automatico e IntraDay Trading Systems non stiamo adottando alcun criterio di pesatura e money management (stiamo impiegando 1 contratto Future per ogni posizione), nessun vincolo sulla composizione del portafoglio o esclusioni basate sull'andamento delle Correlazioni: si tratta di una "semplificazione" di quello ci (vi) aspetta nel mondo reale, ma è possibile testare l'efficacia di tutti questi accorgimenti nella costruzione e bilanciamento del protafoglio con Portfolio Builder. 

Se dalla lettura di questo articolo (che abbiamo diviso in due parti) hai trovato qualcosa di interessante, allora ritagliati qualche minuto per esaminare il programma della giornata PORTAFOGLI DI TRADING SYSTEM, perchè ciò che hai letto qui è soltanto la "punta dell'iceberg" di ciò che bisogna conoscere per effettuare scelte consapevoli di costruzione - bilanciamento -  gestione di Portafogli di Strategie.

Accanto a questa giornata di teoria, ora hai anche a disposizione la registrazione di una giornata di "PRATICA" dove ripetiamo tutte queste analisi direttamente su Portfolio Builder per analizzare Portafogli di Trading Systems su Futures, ma anche Azioni, Forex e Strategie Meccaniche in Opzioni.

Con questa giornata si chiude il pecorso TRADING SYSTEM ACADEMY che dallo scorso anno è salita a 8 giornate, con l'inserimento del nuovo corso IntraDay Trading System e con il consueto appuntamento con il weekend di Workshop. Questa qui sotto è la struttura di questo percorso di formazione dedicato al trading sistematico, che replichiamo dal 2013, e che continua ad arricchirsi anno dopo anno, affermandosi come uno dei punti di riferimento nel panorama della formazione sui trading system.

 

 Ci vediamo Sabato 14 Settembre per Portafogli di Trading Systems: non mancare!!!