TradeStation: la piattaforma si fa in due

Sono diverse le piattaforme di trading che utilizziamo: la TWS di Interactive Brokers, Multicharts, S5 di Stage5, ma TradeStation (da sempre) resta una delle nostre prime scelte quando si tratta di fare trading meccanico. Accanto alla piattaforma che conosciamo già, TradeStation ha iniziato ad offire al pubblico europeo una nuova piattaforma integrata con Interactive Brokers, sotto l'insegna di TradeStation Global.

Ad una prima occhiata, la piattaforma è identica a quella che già conosciamo: dai grafici, alle diverse modalità di inserimento degli ordini, alla possibilità di codificare strategie o indicatori in Easy Language per poi effettuare dei backtest, il RadarScreen, il TradeManager (solo per citare alcune delle funzionalità più utilizzate). 

...ma tutto questo ora è disponibile anche su mercati che finora TradeStation non aveva mai offerto. La piattaforma di Tradestation Global si integra, infatti, con un qualunque account di Interactive Brokers (IB) e permette di effettuare queste stesse analisi (prima confinate ai mercati USA e Eurex)  su una varieta di mercati decisamente più ampia.

L'offerta di TradeStation Global oggi comprende i seguenti mercati:

AZIONARIO:

London Stock Exchange (LSE)
Borsa Italiana and IDEM markets 
Deutsche BÖRSE – Frankfurt Stock Exchange (FWB)
NASDAQ
New York Stock Exchange (NYSE)
Singapore Exchange (SGX)
Tokyo Stock Exchange (TSEJ)
Hong Kong Stock Exchange (SEHK)

FUTURES:

Chicago Mercantile Exchange (CME)
New York Mercantile Exchange (NYMEX)
Intercontinental Exchange (ICE)
EUREX (DTB)
Tokyo Stock Exchange
Singapore Exchange

...ma anche il Forex ed i CFDs offerti da Interactive Brokers, che ora è possibile analizzare e negoziare attraverso la piattaforma TradeStation Global. 

Ad oggi non è possibile analizzare o negoziare strategie con le Opzioni nella piattaforma TradeStation Global (come invece resta possibile fare con la OptionStation PRO che troviamo nella piattaforma TradeStation tradizionale): si tratta comunque di strumenti che Interactive Brokers offre, e che è posisbile negoziare direttamente nella piattaforma TWS che da sempre offre questo broker. 

La TWS di Interactive Brokers resta infatti accesibile anche se avete deciso di agganciare quel conto di IB alla piattaforma TradeStation Global (potete tenerle entrambe aperte nello stesso momento). 

Sulla piattaforma TradeStation Global, inoltre, non è ancora possibile fare automazione di strategie: è possibile codificare un trading system in easy language, effettuare un backtest, ma l'esecuzione delle operazioni dovrà essere effettuata manualmente (con ordini inseriti dall'operatore).

A chi si rivolge la piattaforma TradeStation Global? 

Ad esempio, a chi ha già un account con Interactive Brokers e "soffre" l'assenza di una interfaccia grafica per effettuare analisi, o non poter codificare i propri indicatori o testare una strategia prima di iniziare a seguirla... ma in primis si rivolge a chi vuole operare su quei mercati (indicati qui sopra) che la piattaforma TradeStation tradizionale non offre. I dati che utilizza la TradeStation Global sono quelli di Interactive Brokers, ma con storici più lunghi di quelli offerti sulla puattaforma TWS di IB.

Non è una piattaforma pensata per il trader che segue già svariate decine di strategie automatiche, dato che la TradeStation Global non offre funzionalità di automazione, ma questo stesso trader potrebbe decidere di affiancare questa nuova piattaforma alla TradeStation tradizionale, per iniziare a seguire quei mercati a cui finora non aveva avuto accesso: dal FIB, al Forex, all'azionario Italia o Europa, ai CFDs...

La piattaforma TradeStation Global NON sostituisce la
TradeStation tradizionale: semplicemente la affianca.

Al contrario di Multicharts (che richiede l'acquisto di una licenza lifetime da 1500 usd), l'attivazione della piattaforma TradeStation Global non comporta nessun costo o canone di utilizzo e il piano commissionale (che puoi esaminare sul sito) resta uno dei più convenienti in circolazione (anche se leggermente più caro di quello standard di Interactive Brokers)... ma la piattaforma TradeStation Global non si posiziona in concorrenza con Multicharts, che resta da sempre la piattaforma di riferimento per chi intenda fare automazione su Interactive Brokers. 

 

Se hai già un account con Interactive Brokers, basta aprire questa pagina e cliccare sul pulsante a destra per agganciarlo alla piattaforma TradeStation Global, mentre cliccando sul pulsante di sinistra puoi iniziare la precedura online di apertura di un nuovo conto (che richiede un funding iniziale di 5.000 USD invece dei tradizionali 10.000 USD richiesti da Interactive Brokers).

QTLab continua ad offrire supporto tecnico sulle piattaforme di Trading che impieghiamo nei nostri corsi (inclusa questa nuova TradeStation Global): si tratta di un servizio di assistenza sempre più apprezzato da chi inizia ad usare una di queste piattaforme, ma vogliamo ricordare ancora una volta che QTLab NON è il desk di nessun broker... non abbiamo accesso a nessuna informazione relatova al vostro account o alle posizioni che avete aperto (per queste informazioni dovete chiamare direttamente il broker). Il solo supporto che possiamo darvi è di tipo TECNICO, sulle funzionalità di una o dell'altra piattaforma, e indirizzarvi verso il Webinar più indicato per imparare ad usarla correttamente. Per conoscere gli orari in cui puoi parlare con uno di noi, basta dare un'occhiata in questa pagina.  

Se vuoi imparare a codificare e testare le tue idee di trading in Easy Language (sia sulla tradizionale piattaforma TradeStation, sia sulla nuova TradeStation Global, sia su Multicharts) l'appuntamento è con la prossima edizione di "Do You Speak Easy Language?", che si può seguire collegati a distanza, in streaming, nelle 3 serate del:

21 Febbraio (20:30-23:00)

28 Febbraio (20:30-23:00)

7 Marzo (20:30-23:00)

...mentre sabato 24 Febbraio saremo impegnati in una nuova edizione del corso TRADING AUTOMATICO, dedicato alla costruzione di Trading System e all'analisi della robustezza di una strategia meccanica, oltre alla presentazione di alcune tecniche di validazione che mostriamo come impiegare per validare 5 Trading System che mettiamo a disposizione (con codice aperto) ormai dalla prima edizione di questo corso del 2013... e a distanza di 5 anni, in questo articolo puoi esaminare più in dettaglio come stanno andando.

Se vuoi iniziare ad approcciare il Trading in maniera Meccanica, ma soprattutto professionale, puoi iniziare da qui. La faciloneria sta dilagando anche quando si parla di Trading Automatico: “non devi sapere come codificare, testare e validare una strategia: attacca questa, che tanto fa tutto la macchina e tu fai il grano”... questo è il tenore dei messaggi che sempre di più si legge in giro.

...ma l’improvvisazione non paga mai, e senza un’adeguata preparazione il risultato sarà sempre lo stesso (=perderai soldi 2 volte: la prima volta quando hai acquistato questa strategia automatica dai poteri traumaturgici, che promette di cambiarti la vita, e la seconda volta quando l’hai attaccata al tuo account... scoprendo che in effetti la vita può davvero cambiartela, ma in peggio). Non c’è niente così efficace come “raccontare agli altri ciò che vorrebbero sentirsi dire” per tirarsi dietro un po’ di persone che hanno bisogno di crederci. Spregiudicati, disonesti, o semplicemente incompetenti i primi, sicuramente ingenui i secondi.

Se vuoi fare le cose come si deve, inizia a seguirci, ad attingere a tutte le informazioni con cui abbiamo alimentato il sito di QTLab in questi ultimi 7 anni (e che sono disponibili gratuitamente) e quando ti sentirai pronto ad iniziare, inizia da questi due corsi. 

Buon trading!