7 Mesi di Strangle Monthly con Difesa Meccanica: i risultati...

Dopo gli ottimi risultati degli ultimi anni sugli Short Strangle con Difesa Meccanica realizzati con opzioni Weekly, alla fine dello scorso anno ci siamo chiesti se non fosse possibile estendere questo tipo di operatività anche alle opzioni Monthly, quelle con scadenza mensile, che a differenza delle Weekly sono presenti su quasi tutti i contratti Futures quotati in America.

Per quanti non conoscessero ancora il funzionamento di questa metodologia di trading, l'invito è quello di recuperare articoli e video pubblicati con una certa sistematicità in queste pagine per approfondirla (o di partecipare al corso Opzioni+Futures dedicato proprio a spiegare in dettaglio questa operatività). In sintesi, i tratta di andare a vendere opzioni su livelli predefiniti e calcolati in maniera meccanica (quindi non "scelti" ma "calcolati") per poi difenderle posizionando ordini in piattaforma con il future, sempre sulla base di livelli predefiniti e senza che sia richiesto un intervento "umano" per fare scattare queste difese. E' una operatività meccanica, ma replicabile su qualsiasi piattaforma di trading che offra questi strumenti (non tutte) e che dia la possibilità di mettere ordini in macchina (praticamente tutte), quindi piuttosto semplice da replicare anche per chi non possa seguire i mercati con continuità durante la giornata (...ma questo è il bello di fare trading con le opzioni, soprattutto se in maniera meccanica!).

I vantaggi di estendere questa operatività anche alle opzioni Monthly sono notevoli: si opera su sottostanti (Futures) molto diversi fra loro, spaziando dall'Oro, ai Live Cattle (i bovini), allo Zucchero, al Frumento, al Petrolio, all'Obbligazionario decennale... complessivamente sono 16 future su cui vendiamo opzioni con questa strategia, e si tratta di opzioni che scadono in diversi momenti del mese, e questa è un'ulteriore opportunità di diversificare il proprio portafoglio (su sottostanti differenti e con strategie che scadono in diversi momenti del mese).

...e a distanza di 7 mesi, questi sono i risultati delle operazioni inviate nel servizio Segnali Operativi (che potete approfondire in questa pagina):

Il mese di Luglio si è chiuso molto bene, dopo alcuni mesi meno brillanti che erano seguiti ad un inizio anno invece molto interessante. Su 16 futures, 13 sono in attivo (l'81%), mentre 3 sono in passivo, con un profitto medio sulle strutture in attivo di 1700 usd ed una perdita media sulle strutture in passivo di 786 usd (per quanto possa essere significativo fare una media su 3 strutture). In questo grafico si riesce a vedere in maniera più chiara la situazione:

...e se andiamo ad aggregare i risultati prodotti, otteniamo questa equity sui primi 7 mesi dell'anno (da quando abbiamo iniziato a pubblicare questa operatività nel servizio Segnali Operativi):

Ma siamo sicuri che sia corretto sommare il risultato di ogni struttura, costruita sempre con 1 contratto Call e 1 contratto Put venduto e difesa con 1 contratto Future?

E' corretto sommare il risultato dell'operatività sullo Zucchero, che è un future molto "leggero" con il risultato su Oro che invece è un future molto "pesante" e che richiede 6 volte il capitale, in marginazione, per essere aperta? ...la cosa più sensata, ragionando in termini di portafoglio, dovrebbe essere quella di andare ad utilizzare un numero di contratti diverso per ogni struttura, in base alle dimensioni del contratto Future. Il criterio per andare a definire questi pesi è la marginazione richiesta per 1 contratto Future (considerando i valori di inizio anno, per non complicare troppo le cose), come riportato nelle prime righe della tabella che segue:

...e impiegando il numero di contratti indicato nella prima riga di questa tabella, si ottengono questi risultati:

Se grafichiamo le equity "pesate", possiamo fare alcune considerazioni interessanti: strumenti come i Bovini (Live Cattle), o l'Olio di Soia (Soybean Oil), o il Frumento (Wheat) o la Sterlina (BP) sarebbero probabilmente passati inosservati nella prima tabella, perchè molto "leggeri", ma quando opportunamente pesati per poterli confrontare con altri strumenti, si dimostrano essere quelli più performanti... Inutile, quindi, rimpiangere di non avere un account abbastanza capiente per fare Oro e Petrolio: un portafoglio costruito con questi Futures, sembrerebbe essere, ad oggi, la scelta più interessante.

...e pesando opportunamente ogni strategia su questi 16 contratti Futures, possiamo andare a costruire l'equity aggregata:

Non so quanto retail trader potrebbero permettersi di replicare una operatività impiegando tutti questi contratti futures, quindi credo che sia più interessante andare ad esaminare le singole equity, per scegliere quali utilizzare per comporre un proprio portafoglio di Strangle, e soprattutto per poter monitorare lo "stato di salute" di questa operatività su ogni sottostante, per fare scattare una eventuale inibizione qualora le prestazioni dovessero iniziare a degradare in maniera anomala rispetto al passato (su sfondo nero le 13 positive e su sfondo rosso le 3 equity che ad oggi riportano un bilancio negativo). Si tratta sempre di poter congiungere, per ogni sottostante, solamente 7 punti, ma è possibile già fare delle considerazioni interessanti...

...per ricevere in tempo reale queste operazioni, potete abbonarvi al servizio Segnali Operativi, suddiviso in 3 sezioni: l'operatività sulle Commodities, l'operatività sul mercato Valutario e l'operatività sui mercati Azionari/Obbligazionario... oppure partecipare alla prossima edizione del corso Opzioni+Futures dove spieghiamo come funziona questa operatività. Ancora per poche ore (fino al weekend) è attiva una promozione che prevede un bonus di 190 € che abbatte sensibilmente la quota di partecipazione o il canone di abbonamento (anche fino al 50% sul trimestrale): date una occhiata...

Buon trading! (...o buone vacanze!)