Vivere di Trading?

E' raro che scriva un articolo che ha a che fare con la Psicologia del Trading, perchè ci sono persone con molta più esperienza di me che hanno più titoli per parlarne ed altre che hanno passato anni a "studiare" traders ed il loro comportamento, con scientificità e rigore (invece di parlarne "un tanto al braccio" come ho sentito tante volte in troppe conferenze su questo tema).

Ciò che leggerete di seguito sono solamente considerazioni fatte sulla base della mia esperienza personale. Qualche anno fa ha iniziato a spiegare ad altre persone come facevo Trading con le Opzioni perchè tre anni fa facevo solo quello...), poi è arrivato il progetto Alpha2 nel 2007 e Additiva nel 2009; adesso è la volta di una nuova avventura in QTLab. Ho conosciuto molte persone piene di voglia di imparare a fare trading, e tante di loro con un cosa in comune: la ricerca del "Sacro Graal", della metodologia infallibile, del "colpaccio" (l'operazione che ti cambia la vita)... in fondo, chi non è attratto da una professione che non ha un "tetto" ai propri guadagni? Chi non vorrebbe sentirsi dire che esiste una Metodologia infallibile che non sbaglia praticamente mai? (...il problema è che c'è qualcuno che queste cose le dice... e il problema ancora più grande è che qualcuno ci crede).

E' dalla conoscenza di altri Trader, di come operano, e dalla esperienza facendo Trading che accantoni questa illusione e ti rendi conto che è un mestiere con "poche certezze", che richiede un impegno enorme e la disponibilità a crescere e a rimettersi in discussione continuamente. Parlo del Trading fatto non per divertirsi, ma fatto cercando di creare le condizioni per campare di quello.

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un articolo che riportava una immagine con "le Fasi dello Sviluppo di un Trader", che ho tradotto ed integrato con altre considerazioni e che riporto qui sotto.

Quando inizi a fare Trading sei nel quadrante arancio, a sinistra: ti innamori di una metodologia e "punti tutto" su quella. Ciò che distingue i grandi "iniziatori" da quelli che invece ottengono risultati è la sistematicità e la disciplina: inizi a fare paper trading (seriamente), commetti errori, ti adatti e maturi quella sensibilità e conoscenza dello strumento tradato che inizia a portarti risultati stabili. Inizi a convincerti che da questa operatività potrai campare, e inizi a fare calcoli tipo: se faccio l'X% al mese con questo capitale, basta che decuplichi il capitale e sono a posto.

Poi inizi a fare Trading con denaro reale, e le cose non vanno quasi mai come previsto. Ma ti adatti, capisci che devi lavorare su di te, sul controllo della tua emtotivtà, sulla gestione della posizione e non solo sull'ingresso "perfetto".

Poi il mercato cambia, perchè è nella sua natura. La natura del mercato è fatta dalle persone che ci operano, e se queste cambiano, se cambia la tecnologia, se cambiano le regole (le istituzioni deputate a vigilare sul corretto andamento dei mercati a volte cambiano le regole), allora cambia anche il mercato. E quell'istinto che avevi maturato su quello strumento, che ormai conoscevi come le tue tasche, inizia a farti prendere qualche cantonata, a violare le regole, ad anticipare un ingresso in posizione o ad accanirti perchè "vuoi avere ragione".

Inizi a renderti conto che il Sacro Graal, il sistema infallibile non esiste, e che è molto più importante come gestisci la posizione della "perfezione" del segnale di ingresso.

...ed iniziano ad avere senso concetti quali "il controllo del rischio", la gestione del "portafoglio" di posizioni (perchè capisci che puntare tutto su uno strumento o una operatività è rischioso: se questa va in "avaria" come fai a stare in piedi?), e ti viene voglia di conoscere altre Metodologie, e di cercare di "incastrarle" nella tua operatività.

Ti rendi conto che per incastrarle è necessario alzare il time frame e che operare simultaneamente su 10 sottostanti diversi su un grafico a 5 minuti è dura... ed allora inizi a guardare i grafici daily, e scopri i grafici weekly come riferimento per analizzare il quadro di insieme.

Sui grafici daily scopri che puoi fare trading con le Opzioni su Azioni, sia direzionale che non direzionale, poi scopri che riesci anche ad affiancare una operatività in Spread sulle Azioni, e che non è molto diverso farlo con dei Futures sulle Commodities, ed infine che il Forex altro non è che fare trading su uno Spread (un Cross è un rapporto fra Valute: essere long sull'EUR/USD significa vendere USD per comprare EUR... uno Spread quindi).

Affianchi allora diverse Metodologie e ciascuna porta STABILITA' al quadro di insieme: se una di queste operatività attraversa una fase in cui va in "avaria" e ti trovi costretto a sospenderla per capire cosa sta succedendo, hai gli altri tipi di operatività che ti tengono in piedi.

Fare Trading diventa come gestire una attività imprenditoriale: hai tante divisioni che producono cose diverse per mercati diversi e se succede che uno di questi mercati non vuole più ciò che stai producendo (o semplicemente posticipa a tempi migliori l'acquisto... un pò quello che è successo nell'ultimo anno con la crisi) non devi chiudere l'azienda ma hai le altre divisioni che ti tengono in piedi e fanno andare avanti l'azienda.

E' chiaro che ogni Metodologia che inserisci nella tua operatività deve avere alla base un qualche tipo di vantaggio (un "EDGE" come lo chiamano gli americani): ed allora una parte del tuo tempo inizi a passarla a comprendere qual'è l'EDGE alla base di una nuova metodologia che ti viene presentata, se è compatibile con l'attuale operatività e con il tuo modo di essere, se è profittevole, ma soprattutto (la cosa più importante) se è REPLICABILE. Se chi te la spiega ogni volta cambia le regole, o te ne aggiunge una nuova, o ti dice che "questa volta c'è una eccezione..." allora i risultati che magari sta ottenendo (e magari sono pure importanti) sono frutto dell'istinto, di un bagaglio di conoscenze difficilmente codificabili (nella loro interezza) e trasferibili.

Siamo nel quadrante verde, quello a destra, e ormai hai rinunciato al "trade della vita" o ti sei stancato di mettere le mani al tuo sistema di trading per perfezionarlo perchè la perfezione non esiste e ormai quando tiri la coperta da una parte lo scopri dall'altra. Ti avvicini con curiosità al Trading Meccanico, ai Trading System, all'idea di poter testare le metodologie (quelle esistenti e quelle nuove che qualcuno ti presenta come "infallibili") con scientificità.

Ogni grande progetto (e quando parliamo di Vivere di Trading parliamo di un progetto di vita) comincia da qualche piccolo passo, e iniziare ad imparare una Metodologia è il primo di questi passi. Quando impari una Metodologia nuova c'è da mettere in conto di fare errori, che non tutte le ciambelle riescono con il buco al primo colpo, ma ormai vivi il Trading come un Imprenditore, sei consapevole dei costi che dovrai sostenere, controlli il rischio, cerchi di prendere decisioni razionali e non emotive. Non è fare il 20 % al mese che qualifica qualcuno come un "professionista" del trading, ma è questo approccio: mettere al primo posto la stabilità dei profitti conseguiti, proteggere il capitale, controllare il rischio, cercare un edge, affiancare metodologie diverse...

Non vorrei che leggendo queste righe qualcuno pensasse che "sono arrivato": niente è più lontano dalla verità! Mi sento ancora "apprendista stregone" su tante aspetti delle metodologie che sto utlizzando, e non credo che arriverà mai un momento in cui potrò dire di "conoscere tutto" di una certa operatività. C'è sempre molto da imparare dagli altri. So per certo che commetterò ancora tanti errori in futuro, ma fa parte dell'apprendimento e lo metto in conto.

Il "quadro di insieme"  oggi è però molto più chiaro che solo un anno o due fa, e se il buongiorno si vede dal mattino direi che la direzione è quella giusta.

Ho scritto questo articolo perchè spero che faccia riflettere molte persone che si avvicinano al Trading, per stimolarle ad aprire le proprie vedute, per non inseguire chimere e false speranze. E' solo la mia esperienza, ma più mi confronto con altri trader che sono in questo ambiente da un pò di tempo e più vedo dei punti in comune.

Fare trading è un mestiere molto bello, ma bisogna rimboccarsi  le maniche perchè non è così facile come qualcuno vorrebbe farci credere.

Buon trading

Luca Giusti

Il Corso NON è in Calendario? 

Ti apriamo SUBITO la REGISTRAZIONE dell'ultima edizione (e ti inviamo le Strategie) in attesa della prossima data, che potrai seguire in sala, oppure collegato a distanza in streaming (la Rifrequenza è SEMPRE Gratis)

 ECCO COME FACCIAMO FORMAZIONE IN QTLAB

 

Backtest Strategie in Opzioni

 

...in libreria!

VideoCorsi

Video Pillole di Analisi del Mercato o di una specifica Operatività, ma anche Video Didattici sull'utilizzo delle Piattaforme di Trading...
VideoCorsi

Articoli

Il commento ad una Operazione, l'Analisi di una Strategia, o semplicemente la descrizione di una Tecnica... questo ed altro nella sezione Articoli.
Leggi gli Articoli

 

Downloads

Materiali Didattici, le Slide proiettate ai Seminari, codici di Trading Systems, Reports e Software: a tua disposizione!
Downloads



Login

Diventa Trader!

Il Trading è una professione come tante: si può imparare, richiede impegno, ma prima di ogni cosa, un Metodo, che può essere appreso attraverso la frequenza ad un corso...
Percorso in aula

 

... osservando un Trader e affiancandolo nella sua operatività (Coaching Individuale)... 
Coaching 101

 

... o seguendo l'operatività di Trader più esperti attraverso dei Segnali Operativi inviati real time... 
Segnali Operativi

QT Lab Community

Il Trading può essere un gioco di squadra: lo diciamo per esperienza... perchè da anni i nostri Trader interagiscono in questa Community, analizzano insieme operazioni, e condividono idee e metodologie. Vuoi farne parte? Basta registrarsi...
Entra in Community

 

Questo sito utilizza i Cookies per migliorare la navigazione. Utilizzando questo sito e continuando nella navigazione si intende accettata la Privacy & Cookie Policy. Puoi bloccare in ogni momento questa raccolta di informazioni seguendo le istruzioni per configurare il tuo browser, contenute nella suddetta pagina. 

Quantitative Trading LAB di Luca Giusti - e-mail: info@qtlab.ch Tutti i diritti sono riservati. tel: 0041 44 586 68 57

Questo sito Web non è rivolto a persone giuridiche o fisiche appartenenti a giurisdizioni in cui, in virtù della nazionalità, della tipologia di persona, del proprio domicilio o residenza, della sede sociale o per qualsiasi altro motivo, l’accesso allo stesso, la relativa consultazione, la disponibilità, la pubblicazione, come pure la presentazione di servizi finanziari o la commercializzazione di determinati prodotti finanziari dovesse essere vietata o soggetta a restrizioni. Alle persone cui si applicano tali restrizioni è conseguentemente vietato accedere a questo sito internet. Le informazioni e le opinioni contenute nelle pagine del sito internet e nel materiale in esso contenuto non costituiscono in nessun caso un invito, un’offerta, una raccomandazione o una sollecitazione di acquisto o di vendita, una richiesta o una sottoscrizione di titoli o strumenti finanziari, prodotti o servizi finanziari o d’investimento, né un’esortazione ad effettuare transazioni di alcun genere. Il contenuto del sito internet è stato allestito con la maggiore cura e diligenza possibile. Tuttavia non si fornisce alcuna garanzia circa la correttezza, l’esattezza, la completezza, l’affidabilità o l’attualità dei contenuti proposti. I dati storici relativi ai rendimenti e agli scenari sui mercati finanziari, le prestazioni passate, effettive o indicate da test storici o strategie, non sono garanzia di analoghi risultati futuri. Facendo trading si possono sostenere perdite superiori al proprio investimento iniziale: non si dovrebbe investire o rischiare denari che non si si può permettere di perdere.Per ulteriori dettagli, si prega di leggere le "Condizioni di Utilizzo" nel menù verticale in alto a sinistra. In nessuna circostanza – ivi compresa la negligenza – la nostra società può essere considerata responsabile per perdite e/o danni di qualsiasi natura – sia che si tratti di danni diretti, indiretti oppure consequenziali – derivanti dall’accesso agli elementi di questo sito internet o dal loro utilizzo (o dall’impossibilità di accedere al sito internet stesso e di utilizzarne gli elementi) o da link che portano a siti internet di terzi. Noi non monitoriamo le pagine collegate al sito internet mediante link e decliniamo pertanto qualsiasi responsabilità per i relativi contenuti e per le eventuali prestazioni ivi offerte. La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
 
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

The material on this website is for information purposes only. Any reference on this Web site to QTLab, the authors, and its affiliated companies should not be construed as an offer or solicitation, directed to residents in jurisdictions where QTLab, by and through any of its affiliates, is not registered to do business. No investment advice or solicitation to buy or sell securities is given or in any manner endorsed by QTLab or any of its affiliates. Charts created using TradeStation. ©TradeStation Technologies, Inc. All rights reserved. No investment or trading advice, recommendation or opinions is being given or intended. Past performance, whether actual or indicated by historical tests of strategies, is no guarantee of future performance or success. There is a possibility that you may sustain a loss greater than your entire investment; therefore, you should not invest or risk money that you cannot afford to lose. For further details please read the "Condizioni di Utilizzo" to see the full set of terms and conditions.

 

www.ForexAcademy.it      -        www.OptionsAcademy.it       -        www.FuturesAcademy.it       -        www.TradingSystemAcademy.it