Money Management e Opzioni

Sul Money Management sono stati scritti tanti libri, e tanti che meritano davvero di essere letti, quindi non ho certo la pretesa in queste poche righe di aggiungere alcunchè in termini di nuove tecniche per il sizing o la gestione della posizione.

In questo articolo voglio solo richiamare l'attenzione su uno degli errori più frequenti (e che purtroppo si pagano molto caro) che chi opera con strategie in opzioni tende a fare.

Un tale, ad un corso su come operare con le opzioni, vi ha ripetuto fino alla nausea quanto sia importante la diversificazione (...non fermatevi... continuate a leggere: non è il solito articolo sulla diversificazione...).

Quando fai trading sul Forex o con i Futures, uno dei criteri più semplici per la scelta del sizing della posizione è rischiare su ogni operazione (quindi stiamo parlando dell'entità dello stop in termini monetari) non più del 2% del proprio account: se operi con un account da 100.000 usd, allora potrai permetterti uno stop sulla singola operazione pari a 2.000 usd. Il capitale resta fermo lì, sul tuo account e non lo stai utilizzando (=investendo) se non una piccola frazione (margin) necessaria per aprire (e tenere aperta) la posizione.

Chi opera intraday con Forex e Futures solitamente non apre troppe posizioni in simultanea (soprattutto se il time frame su cui sta lavorando è stretto), ma regola è sempre quella: non più del 2% dell'account a rischio... Eccesso di prudenza? NO, semplicemente voglia di poter fare questo mestiere ancora a lungo e non dover trovare un nuovo lavoro il mese prossimo perchè si è rasato l'account, o in altri termini, non si sta abusando della leva.

...e adesso veniamo alle opzioni... e ragioniamo sempre con le stesse logiche: account da 100.000 usd e rischio massimo per operazione pari al 2% del proprio account, quindi sempre i soliti 2.000 usd... che NON sono il capitale investito nella strategia, ma il nostro livello di stop monetario (dove usciremo dalla posizione).

Ma dato che spesso l'operatività con le opzioni richiede di stare in posizione un pò più a lungo della classica operatività intraday con futures o forex appena descritta, c'è la possibilità di aprire più strategie in simultanea e comporre un portafoglio di strategie.

Spesso le strategie che ci si mette in pancia arrivano a saturare anche fino al 80% del capitale del proprio account (andare oltre significherebbe non avere più possibilità di manovra, non avere più la possibilità di fare aggiustamenti... e all'80% siamo già ad una soglia limite)... ma non è tanto la soglia di utilizzo del capitale del proprio account a importare, ma COME questo capitale viene allocato.... perchè la regola del 2% dell'account a rischio su ogni singola operazione rimane valida!

Prendiamo una strategia come l'Iron Condor: quando pensi ad uno stop di 2.000 usd è perchè stai cercando di spuntare un profitto della stessa entità, e quindi stai impiegando un capitale che è circa 4 volte tanto (il rapporto 1:4 fra Max profit e Capitale Investito è abbastanza "classico") ovvero 8.000 usd.

Se queste cifre ti sembrano troppo "distanti", togli uno zero... e se stai operando con 10.000 usd, allora dovresti ritrovarti in pancia Iron Condor da 800 usd di capitale investito su cui rischi al massimo 200 usd.

Ciò che conta non è il capitale investito, ma il rischio massimo che sei disposto ad accettare: se stai lavorando su time frame "larghi" e con posizioni che conti di tenere aperte per periodi di 3/4 settimane, allora è realistico pensare (soprattutto se questa operatività la fai su ETF e Indici che raramente "strappano" come invece fanno le singole azioni) che riuscirai a stoppare la perdita a 200 usd.

Se stai lavorando con opzioni weekly a 3 giorni dalla scadenza su un titolo come AAPL o AMZN (quindi con il rischio che un gap, all'indomani, anche solo di pochi punti percentuali ti impedisca di uscire al livello di stop predefinito), non dovresti ragionare sull'entità dello stop come il vero capitale a rischio, ma sull'intero capitale investito come realmente tutto a rischio (o su una sua frazione piuttosto importante, ma qui per semplicità coontinuerò a considerarlo tutto a rischio). In termini numerici, quindi, per essere ragionevolmente certi di limitare il rischio al 2% dell'account su ongi operazione, non dovresti costruire delle strutture con capitale investito maggiore di 200 usd se operi su orizzonti così brevi e resti in posizione overnight.

Se stai facendo Iron Condor con opzioni Weekly su singole azioni, con un account da 10.000 usd, con un capitale investito su ogni trade di 2000 usd, allora stai usando troppa leva... Sei certo che non potrà mai capitarti una striscia negativa di 5 operazioni consecutive che vanno male?

Ogni volta devo precisare che NON sono contrario ad una operatività con opzioni weekly (anzi...), ma il money management dovrebbe adattarsi al fatto che per questa operatività il solo, unico, grande rischio è quello legato ai gap (anche modesti) che ti impedirebbero di uscire al livello di stop predefinito.

In questo account (torniamo a ragionare sui 100.000 usd) quindi potrebbero trovare posto circa 10 strategie Iron Condor tradizionali (quelle su Indici o ETF dove riesci a rispettare lo stop monetario di 2.000 usd senza rischiare l'intero captale di 10.000 usd) ... ma NON 10 strategie Iron Condor sullo stesso sottostante, bensì 10 strategie su sottostanti non solo diversi, ma anche poco correlati fra loro...

...quindi dobbiamo individuare 10 sottostanti con un basso livello di correlazione (prossima allo zero, quindi nè troppo positiva, nè troppo negativa) e su quelli possiamo pensare di aprire le nostre posizioni.

Lungi dall'aver voluto trattare questa materia in maniera esaustiva, spero che da queste poche righe possiate trarre qualche spunto di riflessione. Ho preso l'Iron Condor come riferimento (e un portafoglio bilanciato dovrebbe comporsi di strategie con esposizioni Vega diverse) ma il ragionamento si può estendere ad altre strategie. Prendiamo il Calendar Spread S.B.E.C.S., quello che facciamo a cavallo di ogni trimestrale: possiamo ragionare (per calcolare il 2%) sulla possibilità di fare scattare uno stop monetario o sarebbe più prudente ragionare sull'intero capitale investito? La certezza di quanto si muoverà all'indomani della trimestrale nessuno ce l'ha (la statistica ragiona in termini di probabilità e non di certezze), quindi sarebbe prudente ragionare sul capitale investito. Account da 100.000 usd? Capitale Investito su ogni S.B.E.C.S.pari a 2.000 usd. Stai costruendo uno S.B.E.C.S. da 400 usd di capitale investito? Allora dovresti avere un account fa 20.000 usd.

Credi che il reale rischio di perdere l'intero capitale investito per lo SBECS o per l'Iron Condor fatto con le opzioni Weekly sia solo del 50%? ...allora puoi raddoppiare questi importi, e con un account da 20.000 usd puoi fare degli SBECS da 800 usd.

...a prescindere dai numeri (2% dell'account? ...perchè non il 3%?), l'invito che vi faccio è di riflettere sulle scelte che state facendo in termini di position sizing e money management, individuando da soli un set di regole che abbia come unico obiettivo quello di tenervi "in pista" il più a lungo possibile con una prospettiva di guadagno ragionevole.

Vi invito a guardare un video di una decina di minuti che ho appena registrato ed in cui riprendo alcuni di questi concetti in forma più "grafica" di quanto non abbia fatto nell'articolo (lo trovate nella sezione VIDEOCORSI)

 

Buon Trading

Luca Giusti

Backtest Opzioni

 

...in libreria!

VideoCorsi

Video Pillole di Analisi del Mercato o di una specifica Operatività, ma anche Video Didattici sull'utilizzo delle Piattaforme di Trading...
VideoCorsi

Articoli

Il commento ad una Operazione, l'Analisi di una Strategia, o semplicemente la descrizione di una Tecnica... questo ed altro nella sezione Articoli.
Leggi gli Articoli

 

Downloads

Materiali Didattici, le Slide proiettate ai Seminari, codici di Trading Systems, Reports e Software: a tua disposizione!
Downloads



Login

Diventa Trader!

Il Trading è una professione come tante: si può imparare, richiede impegno, ma prima di ogni cosa, un Metodo, che può essere appreso attraverso la frequenza ad un corso...
Percorso in aula

 

... osservando un Trader e affiancandolo nella sua operatività (Coaching Individuale)... 
Coaching 101

 

... o seguendo l'operatività di Trader più esperti attraverso dei Segnali Operativi inviati real time... 
Segnali Operativi

QT Lab Community

Il Trading può essere un gioco di squadra: lo diciamo per esperienza... perchè da anni i nostri Trader interagiscono in questa Community, analizzano insieme operazioni, e condividono idee e metodologie. Vuoi farne parte? Basta registrarsi...
Entra in Community

 

Questo sito utilizza i Cookies per migliorare la navigazione. Utilizzando questo sito e continuando nella navigazione si intende accettata la Privacy & Cookie Policy. Puoi bloccare in ogni momento questa raccolta di informazioni seguendo le istruzioni per configurare il tuo browser, contenute nella suddetta pagina. 

Quantitative Trading LAB di Luca Giusti - e-mail: info@qtlab.ch Tutti i diritti sono riservati. tel: 0041 44 586 68 57

Questo sito Web non è rivolto a persone giuridiche o fisiche appartenenti a giurisdizioni in cui, in virtù della nazionalità, della tipologia di persona, del proprio domicilio o residenza, della sede sociale o per qualsiasi altro motivo, l’accesso allo stesso, la relativa consultazione, la disponibilità, la pubblicazione, come pure la presentazione di servizi finanziari o la commercializzazione di determinati prodotti finanziari dovesse essere vietata o soggetta a restrizioni. Alle persone cui si applicano tali restrizioni è conseguentemente vietato accedere a questo sito internet. Le informazioni e le opinioni contenute nelle pagine del sito internet e nel materiale in esso contenuto non costituiscono in nessun caso un invito, un’offerta, una raccomandazione o una sollecitazione di acquisto o di vendita, una richiesta o una sottoscrizione di titoli o strumenti finanziari, prodotti o servizi finanziari o d’investimento, né un’esortazione ad effettuare transazioni di alcun genere. Il contenuto del sito internet è stato allestito con la maggiore cura e diligenza possibile. Tuttavia non si fornisce alcuna garanzia circa la correttezza, l’esattezza, la completezza, l’affidabilità o l’attualità dei contenuti proposti. I dati storici relativi ai rendimenti e agli scenari sui mercati finanziari, le prestazioni passate, effettive o indicate da test storici o strategie, non sono garanzia di analoghi risultati futuri. Facendo trading si possono sostenere perdite superiori al proprio investimento iniziale: non si dovrebbe investire o rischiare denari che non si si può permettere di perdere.Per ulteriori dettagli, si prega di leggere le "Condizioni di Utilizzo" nel menù verticale in alto a sinistra. In nessuna circostanza – ivi compresa la negligenza – la nostra società può essere considerata responsabile per perdite e/o danni di qualsiasi natura – sia che si tratti di danni diretti, indiretti oppure consequenziali – derivanti dall’accesso agli elementi di questo sito internet o dal loro utilizzo (o dall’impossibilità di accedere al sito internet stesso e di utilizzarne gli elementi) o da link che portano a siti internet di terzi. Noi non monitoriamo le pagine collegate al sito internet mediante link e decliniamo pertanto qualsiasi responsabilità per i relativi contenuti e per le eventuali prestazioni ivi offerte. La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
 
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

The material on this website is for information purposes only. Any reference on this Web site to QTLab, the authors, and its affiliated companies should not be construed as an offer or solicitation, directed to residents in jurisdictions where QTLab, by and through any of its affiliates, is not registered to do business. No investment advice or solicitation to buy or sell securities is given or in any manner endorsed by QTLab or any of its affiliates. Charts created using TradeStation. ©TradeStation Technologies, Inc. All rights reserved. No investment or trading advice, recommendation or opinions is being given or intended. Past performance, whether actual or indicated by historical tests of strategies, is no guarantee of future performance or success. There is a possibility that you may sustain a loss greater than your entire investment; therefore, you should not invest or risk money that you cannot afford to lose. For further details please read the "Condizioni di Utilizzo" to see the full set of terms and conditions.

 

www.ForexAcademy.it      -        www.OptionsAcademy.it       -        www.FuturesAcademy.it       -        www.TradingSystemAcademy.it